LA CONGIUNTIVITE, UNO DEI SINTOMI PRECOCI DELL’INFEZIONE DA CORONAVIRUS


La congiuntivite potrebbe essere uno dei sintomi precoci dell’infezione da Coronavirus. Come la mucosa nasale e la mucosa orale, anche la mucosa che riveste l’occhio, chiamata congiuntiva, può rappresentare una porta d’ingresso per questo microrganismo. Le mucose sono lamine epitelio-connettivali, vale a dire lamine di tessuto epiteliale e connettivo, che possono essere penetrate agevolmente dal virus, che dopo avere così eluso queste prime barriere di difesa meccanica, potrà raggiunge le cellule che risultano a lui sensibili e permissive. Dobbiamo ad un oculista cinese la scoperta del Coronavirus. Egli stesso è stato infettato ed è poi deceduto per tale infezione. L’ammiccamento, cioè il fisiologico aprire e chiudere le palpebre, può rappresentare una modalità con cui il microrganismo può spostarsi da un soggetto all’altro. Ciò rende ragione alla necessità di mantenere una dovuta distanza. La lezione è semplice: mantenete le mani pulite e non toccate mai occhi, naso e bocca.

0 visualizzazioni